logo cavaliere immobiliare

Tasse sull'acquisto di immobile residenziale

Quali imposte vanno pagate quando si acquista un immobile residenziale? Leggi la mini guida

tasse acquisto immobile residenziale

Le imposte per immobili a destinazione abitativa

Le imposte che si devono pagare quando si compra casa (immobili a destinazione abitativa)

Quando si compra un immobile, bisogna innanzitutto distinguere tra il caso in cui il venditore sia una persona fisica dal caso in cui sia una persona giuridica o società.

Va inoltre distinto il caso in cui si acquisti l’immobile come prima casa o come abitazione secondaria o di lusso (categorie A/1, A/8, A/9).

Se il venditore è una persona fisica

Se il venditore è una persona fisica, le imposte a carico di chi compra sono:

Imposta di registro
L’imposta di registro prevede un importo variabile e viene calcolato in base al valore catastale dell’immobile.

Se si acquista come prima casa il valore catastale dell’immobile si ottiene moltiplicando la rendita catastale (riportato sulla visura catastale) per 115,5 : l’imposta di registro è pari al 2% del valore catastale.

Se si acquista come abitazione secondaria o se si tratta di immobili di lusso (categorie A/1, A/8, A/9), il valore catastale dell’immobile si ottiene moltiplicando la rendita catastale per 126: l’imposta di registro è pari al 9% del valore catastale.

Imposta ipotecaria
L’imposta ipotecaria prevede un importo fisso da corrispondere.
L’importo è di € 50,00 sia nel caso di acquisto come prima casa che nel caso di acquisto di abitazione secondaria o di lusso (categorie A/1, A/8, A/9)

• Imposta catastale
L’imposta catastale prevede un importo fisso da corrispondere.
L’importo è di € 50,00 sia nel caso di acquisto come prima casa che nel caso di acquisto di abitazione secondaria o di lusso (A/1, A/8, A/9).

Se il venditore è una persona giuridica

Se venditore è una persona giuridica o società, le imposte a carico di chi compra sono:

• IVA
Nel caso di acquisto come prima casa, è da corrispondere nella misura del 4% del prezzo concordato tra le parti nell’atto di compravendita
Nel caso di acquisto di abitazione secondaria o di lusso (categorie A/1, A/8, A/9), è da corrispondere nella misura del 10% del prezzo concordato tra le parti.

• Imposta di registro
L’imposta di registro prevede un importo fisso.
L’importo è di € 200,00 sia nel caso di acquisto come prima casa che nel caso di acquisto di abitazione secondaria o di lusso (categorie A/1, A/8, A/9).

• Imposta ipotecaria
L’imposta di ipotecaria prevede un importo fisso.
L’importo è di € 200,00 sia nel caso di acquisto come prima casa che nel caso di acquisto di abitazione secondaria o di lusso (categorie A/1, A/8, A/9).

• Imposta catastale
L’imposta catastale prevede un importo fisso.
L’importo è di € 200,00 sia nel caso di acquisto come prima casa che nel caso di acquisto di abitazione secondaria o di lusso (categorie A/1, A/8, A/9).

Scopri il metodo 90 giorni

Ti aiuto a vendere casa velocemente, fornendoti una tripla garanzia, scopri di più cliccando qui sotto.

Condividi l'articolo se ti è stato utile
Facebook
LinkedIn
Email
WhatsApp